Tag

, , , , , , , , , , , , ,

louise hay italia stressLa vita della maggior parte delle persone è estremamente stressante, tanto che potremmo dire che lo stress è il “male del secolo” più di qualsiasi altra patologia.
Paradossalmente anche le persone che hanno ritmi di vita  molto lenti posono essere vittime dello stress.
Lo stato di tensione continua che investe le persone non è generato solo dalla velocità con cui fannole cose e dal numero di impegni ma anche da: come le vivono, il bisogno di perfezione, il grado di insicurezza, il coinvolgimento emotivo di quello che fanno…

Ecco qualche piccolo suggerimento veloce da mettere in pratica subito:

1)Respira! Profondamente! Quando siamo in stress respiriamo poco e superficialmente. Se vogliamo mantenere cervello, cuore e pressione sanguigna in buon equilibrio ricordiamoci di fornire al corpo il primo di qualsiasi nutriento: l’ossigeno. Nessuno ti guarderà male se respiri profondamente 10 volte, anzi scoprirai che molta gente non se ne accorge nemmeno e tu ne guadagni in relax.

2)Fai il tuo meglio, non oltre. Accetta che non puoi fare ogni cosa perfettamente, nessuno può. Sentiti libero di fare il tuo meglio e anche di riconoscertelo. Non serve a nulla dire “ah devo fare meglio/ dipiù/ più preciso/ più veloce”, se stai dando del tuo meglio è ok! Sii orgoglioso dei tuoi obbiettivi raggiunti invece di paragonarli con quelli ideali nella tua testa

3)Molla il controllo. Ok è bene essere scrupolosi ma non possiamo controllare tutto. Gli imprevisti capitano,le eccezioni pure.  Domandati:”Quello che sta accadendo è veramente una cosa cosi’ terribile?” , “posso recuperare?”, “posso davvero fare qualcosa per cambiare la situazione ora?” a volte puoi solo lasciare che succeda e cercare di restare rilassato. 🙂

4)Un pò di umorismo. Molte cose che succedono, sopratutto quelle louise hay italia ridereimpreviste possono essere molto buffe, Permettiti di ridere un pò per quello che sta succedendo, di quello che stai facendo o di altro. Ogni tanto permettiti di fare una bella risata, guarda un film comico, leggi un fumetto.

5)Mangia BENE….. e non saltare i pasti. Un corretto bilanciamento di zuccheri e grassi nel tuo sistema ti permette anche di mantenere un umore adeguato,di far funzionare bene il tuo cervello e gestire lo stress. Al contrario abbuffarti di cibi spazzatura placa la tua ansia temporaneamente ma aumenta il tuo malessere, anche emotivo a media/lunga distanza, allo stesso modo un’alimentazione priva di ogni alimento piacevole o il cui gusto ti aggradi deprime il tuo umore e ti rende meno soddisfatto.

6)Prendi in mano la situazione: Quando sei stressato che cosa ti manda in stress? in quale ambito? quale comportamento esattamente? cerca gli schemi che attivano il tuo stress, è il modo migliore per elaborare strategie e disattivarli

7)Parlane. Ok non stiamo dicendo di affogare il tuo interlocutore nei tuoi problemi, solo di cercare di non tenerti tutto dentro. Un ascolto attivo di una persona (possibilmente non coinvolta nel contesto stressante) potrebbe offrirti un nuovo punto di vista…e comunque anche solo parlarne svuota

8)Usa le affermazioni. Quando siamo stressati una vocina dice nella nostra mente “non va bene”, “più veloce più veloce” , “oh che disastro”..vogliamo che sia solo lei a parlare alla nostra mente? No di certo, offriamo alla nostra mente delle affermazioni che controbilancino: “va tutto bene”, “stai facendo del tuo meglio”, “ottimo lavoro”, “ok respira è tutto ok”.

louise hay italia dire NO9)NO è una bella parola.Fai ciò che ami, se non sei veramente costretto e non vuoi fare qualcosadi di NO. Imparara l’uso di questa parola magica per mettere i paletti con chi ti invade, per riprendere in mano il tuo potere (io ai corsi lavoro sempre con il no e vedo i miei partecipanti fiorire). Ti hanno invitato a fare del volontariato ma non ne hai voglia di semplicemente “No  non vengo sono stanco”, la persona insiste?cerca di farti sentire in colpa? Riconosci la manipolazione e gentilmente resta nella tua opinione.Non sentirti in colpa; star male per far felici gli altri non è intelligente.

10)Preoccuparsi non è fare attenzione. SE hai una qualsiasi difficoltà, se per esempio la tua saute è un tema distingui tra preoccuparti per la tua salute , cioè continuare a rimuginare sul tema, immaginando scenari apocalittici erimanendo in tensione e invece, prendersi cura o fare attenzione alla tua salute che significa invece cercare di mantnere il corpo in forma, fare gli esami regolarmente,curare l’alimentazione e l’esercizio fisico. Fare attenzione implica una serie di azioni volte a ottenere benefici, preoccuparsi è l’inefficace procedura di rimuginare le cose all’infinito, stressandoti.

Giancarlo Rabericati, insegnante ufficiale Louise Hay dal 1998, counselor e trainer

Se sei interessato a partecipare a uno dei nostri corsi puoi seguirci sulla nostra pagina FB  https://www.facebook.com/CorsiLouiseHay o sul nostro sito http://www.louisehayitalia.org . La prossima data utile è il 26 Aprile a Milano per lavorare insieme sull’abbondanza. ti aspettiamo, Per informazioni: corsilouisehay@gmail.com.