Tag

, , , , , , , , , , , , ,

 Louise Hay italia ProsperitàSi sente parlare spesso dell’abbondanza e dei mille modi di ottenerla:  immaginare, pensare, dichiarare, fare,meditare ed esistono decine di modi per entrare in contatto con l’abbondanza. Oggi mi piacerebbe offrire qualche nuovo punto di vista o ricordarvene qualcuno che certo conoscete già

1)Osserva i tuoi pensieri, sono pensieri di scarsità? I pensieri di scarsità sono il seme della paura e dell’ansia; più pensiamo che non ce ne sia abbastanza per noi, più siamo ansiosi, preoccupati, inclini a commettere errori e a sentirci esausti; Spesso finiamo per essere senza energia o peggio senza speranza. Abbiamo bisogno di energia per cambiare!

2)Respira! Quando un pensiero di scarsità ti invade e ti accorgi che stai irrigidendoti, immaginando il peggio, vedendoti già sul lastrico, ricordati di fare un respiro ..o anche due. Il corpo si rilasserà e il flusso del pensiero verrà interrotto. Più interrompi il flusso del pensiero più il pensiero si depotenzia

3)Focalizzati su quello che vuoi, non sulla mancanza. Se ti focalizzi su ciò che non hai incomincerai a deprimerti, a sentirti sfortunato ed infelice e questo non è certo lo stato d’animo adatto per  realizzare grandi cose:-) Ad un colloquio verrà assunto più facilmente un candidato sorridente e motivato (anche se un pò nervoso) o uno triste e depresso?

4)Esprimi gratitudine per tutto quello che hai, grande o piccolo; Quando qualcosa va bene dì semplicemente: “Grazie” a te stesso e al processo che ha creato ciò che stai ottendendo. Puoi ringraziare per la casa che hai, per gli amici, per i momenti di solitudine, per le idee, per un tramonto. Allenati a stare nell’energia costruittiva della gratitudine. Bastano pochi minuti tutti i giorni per cambiare radicalmente il tuo stato d’animo e le tue emozioni.

5)Sii ordinato ed organizzato. E’ difficile avere la sensazione che la nostra vita sia sotto controllo e che noi si sia prosperi quando non si riesce nemmeno a trovare  un file nel pc o una penna sulla scrivania. Come possiamo pensare di essere riconosciuti nel nostro valore  quando la nostra casa è sporca e trasandata e in disordine, quando la nostra persona è poco curata ? trattiamoci come una persona di valore, abituiamoci a essere trattati cosi’. Quando non organizziamo la nostra vita ed i nostri impegni la sensazione di confusione aumenta. Raggiungere risultati richiede disciplina mentale ed emotiva, manifestiamola anche intorno a noi.

6)Smettila di nutrirti di notizie terrificanti. Dacci un taglio con i notiziari terrorizzanti, i programmi che parlano solo di guai, problemi e crisi. Non sto dicendo di non essere informati ma di non saturarsi di paure. Un conto è essere al corrente che c’è una recessione in atto, un’altro conto è passare parecchie ore della giornata davanti a programmi che descrivono con morbosa attenzione al particolare come la vita di alcune persone è andata distrutta, come sono falliti, come sono stati vittime di ingiustizie, come i giovani non abbiano futuro e le cose non possano essere cambiate. Ogni volta che ci nutriamo di quel tipo di informazioni la nostra paura cresce, pensiamo: “accidenti il prossimo sarò io…ed allora come farò?” e ci disperiamo per qualcosa che NON ci è successo.

7)Smettila di lamentarti!! Si lo so è difficile a volte resistere alla tentazione e certamente non possiamo ostentare risposte positive palesemente false, però possiamo evitare di indulgere in lamentazioni. Spesso incontro persone che alla domanda “come va?”, aprono le cataratte del proprio sconforto parlando per ore ed ore di problemi reali o ipotetici, deprimendosi e deprimendo i propri interlocutori. Potete dire che le cose non vanno benissimo, certo, ma attenzione a non indulgere nella lamentazione.

8)Condividi. Ciò che dai ti ritorna, condividi con gli altri apprezzamento e Louise Hay italia Abbondanza sostegno, se puoi essere d’aiuto fallo, se hai un euro in più in tasca offri un caffè a un amico, condividi. Dai agli altri quello che vorresti venisse dato a te! Nulla rende ricchi dentro quanto la gioia di poter condividere con altri ed è difficile sentirsi poveri quando si sta dando qualcosa a qualcuno.

9)Esci dalla meccanica competitiva ed entra in quella vincente. La vita non è un campo di battaglia, possiamo vincere tutti senza che a nessuno sia tolto nulla, quindi non invidiare le persone che ottengono dei risultati; non li stanno togliendo a te. Se stai lavorando per ottenre qualcosa vedi se puoi far si cha anche altri ne beneficino. Quando ti confronti con un interlocutore per una trattativa osserva se esiste una via che vi faccia vincere entrambi.

10)Sostieniti! Le vecchie abitudini sono spesso resistenti, ricorda a te stesso il tuo nuovo percorso: appendi quadri ispiranti per casa, post it con affermazioni, metti nel portafoglio un bigliettino cosi’ ogni volta che lo aprirai leggerai l’affermazione, usa come segnalibro per l’agenda o per il libro che leggi un’affermazione positiva sull’abbondanza…insomma mantieni vivo il focus sul cambiamento.

E più di ogni altra cosa ABBI PAZIENZA! le strutture mentali richiedono tempo per cambiare e vanno coltivate come le piante di un orto…non danno i frutti immediatamente:devi pulirle, innaffiarle, concimarle, proteggerle dalla grandine…

Sii paziente con te stesso mentre cambi….

Buon lavoro! 😀

Giancarlo Rabericati, insegnante ufficiale Louise Hay dal 1998.

Sei interessato a fare un lavoro approfondito sull’abbondanza e sullo spirito di abbondanza e prosperità? Puoi partecipare al nostro prossimo corso ufficiale su meritevolezza ed abbondanza Il 26 Aprile a Milano. Più informazioni su http://www.louisehayitalia.org oppure via mail a corsilouisehay@gmail.com. Ti aspettiamo!