Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

louise hay realizzare sogni

Imparara a seguire il tuo cuore

Realizzare i propri sogni è probabilmente uno delle mete più importanti nella vita di ciscuno di noi.Tutti desideriamo: desideriamo cose che vediamo, cose che immaginiamo, persone, situazioni eppure molti dei nostri obiettivi, materiali o meno ci sfuggono. Vediamo insieme qualche spunto interessante di riflessione per imparare a realizzare i nostri sogni.

Sai quello che vuoi? Veramente? Uno studio statistico determina che molto frequentemente desideriamo ciò che vediamo  o che ci viene rappresentato e ripetuto ogni giorno. E’ anche su questo sistema che si basano buona parte degli spot pubblicitari che si ripetono con grande frequenza ed mmagini suggestive. Ma quello che diciamo di desiderare è veramente ciò che vogliamo? quello che crediamo ci rende felici? siamo noi che vogliamo fare, essere, diventare una o l’altra cosa o sono le nostre convinzioni, familiari o sociali che spingono? Louise Hay parla spesso dei condizionamenti familiari  e sociali come una delle prime cose su cui lavorare quando si vuole vivere una vita serena e libera.

Uno dei primi passi per realizzare i propri sogni è saper scegliere  gli obiettivi che sono veri per noi. Indipendentemente dai condizionamenti sociali, dalle pubblicità dagli esempi di perfezione, bellezza e elevazione spirituale. Cosa vogliamo veramente?  quando scriviamo i nostro obiettivi domandiamocelo. All’inizio di ogni corso, compreso il corso ufficiale L.Hay “Crea il tuo futuro” mi piace fare uno o più esercizi proprio per aiutare le persone a capire che cosa vogliono.

Non c’e vento propizio per il marinaio che non conosce la meta

A volte in sessione mi sento domandare “perchè non raggiungo questo obiettivo?” e io domando , provocatoriamente, “cosa sei disposto a fare pur di ottenere questa cosa?” il nocciolo non è cosa sei disposto a fare ma più semplicemente QUANTO sei disposto a fare per ottenere quell’obiettivo. Nel corso “Crea il tuo futuro”, dopo aver imparato come creare obiettivi “giusti” per noi mettiamo alla prova correttezza del procedimento proprio verificando quanta energia possiamo canalizzare verso quella meta.

sviluppa la meritevolezza

apriti ai sogni

Un altro elemento di non poca importanza quando si lavora con gli obiettivi è rispondere alla domanda “penso di meritarmelo? davvero?”.Louise Hay sostiene che frequentemente diciamo di meritare qualcosa, ci lamentiamo di quanto abbiamo sofferto finora, dei sacrifici fatti eppure in cuor nostro non sentiamo vera l’affermazione “io merito di realizzare i miei sogni”. Se non sentiamo di meritare qualcosa allora raggiungerla diventa impossibile : l’autosabotaggio, l’errore involontario, la stanchezza, fisica e mentale, la disperazione sono dietro l’angolo. Qualsiasi evento sarà una causa “abbastanza buona” per rinunciare.

“Hai pazienza?”; Con il giusto tempo maturano tutti i frutti, MA è necessario essere capaci di aspettare senza perdere la fiducia in noi stessi e nella vita. Se ,osservando che i frutti della nostra pianta preferita non sono ancora maturi,  smettiamo di innaffiarla o peggio ancora la tagliamo certamente non godremo dei suoi doni. Spesso quando si intraprende un cammino verso un obiettivo molte tappe intermedie devono essere percorse e questo richiede TEMPO e il tempo mette alla prova la nostra fede e le nostre convinzioni.
Le convinzioni , limitanti e non sono alla base di tutto il percorso. Louise Hay ripete sempre che quello che credi essere vero nella vita diventa vero per te. Cosa credi in merito al tuo obiettivo? E’ una buona cosa? Credi che sia impossibile da raggiungere? Credi che ci siano delle condizioni indipendenti da te che si devono realizzare per poterlo raggiungere? Se nutri convinzioni fortemente limitanti prima dovrai risolvere quelle.

Lavoraci ogni giorno il giusto. Non serve agire da stacanovisti passando ore e ore a lavorare ad un obiettivo stancandoci, stressandoci e  innervosendoci. Spesso il superlavoro è cotroproducente. Ci innervosiamo e perdiamo facoltà come quella di trovare soluzioni originali,commettiamo molti errori, diventiamo imprecisi, poco riflessivi, irascibili o troppo frettolosi. Trova una giusta misura e seguila, trova il giusto equilibrio tra essere efficaci e avvicinarti all’obiettivo e nel contempo essere rilassati.

Meditare Louise Hay

Impara a meditare

Ricordati di pregare/meditare;No, non sto parlando di pregare secondo una specifica religione alcuna specifica divinità. Prega secondo la tua credenza, se credi in un dio chiedigli il sostegno, se non credi in alcuna divinità prega il caso, se credi che tutto sia decretato solo dagli uomini prega la tua parte profonda di sostenerti. Non ha importanza come lo fai; è importante che tu lo faccia, come gesto simbolico per istruire ogni parte di te, anche la più sottile, su quanto sia importante questo processo per te. In merito al potere della preghiera,  la scienza ha anche dimostrato recentemente che pregare o meditare o recitare mantra…aiuta a essere pià sereni e rilassati e agisce in maniera positiva sia sulle funzionalità del cervello che su quelle del corpo.

Durante il corso si fanno molti esercizi per imparare a meditare, gestire l’ansia e le emozioni negative. Questo processo è importantissimo perchè ogni volta che ci facciamo prendere da ansia, rabbia, frustrazione , preoccupazione, tristezza una parte di noi perde energia e veniamo distolti completamente dalla nostra meta.

Nessun obiettivo è troppo o troppo lontano. Certo alcuni sono semplici da raggiungere mentre altri richiedono sforzi maggiori, ma se i nostri obiettivi rispondono veramente ai desideri del nostro cuore , sicuramente la nostra parte profonda troverà la strada e le risorse  per raggiungerli.

Serena giornata

Giancarlo

www.louisehayitalia.org    corsilouisehay@gmail.com  Facebook: corsi ufficiali Louise hay

Annunci